2011 - Così gira il mondo

“L’amor che move il sole e l’altre stelle”… cantava il grande poeta Dante nella sua Divina Commedia... Già, ma lì si parlava del Paradiso qui sul nostro povero pianeta le cose vanno diversamente. Da noi purtroppo i valori che fanno muovere o (per dirla come il titolo del carro) “girare” il nostro caos ordinato, sono ben altri. Li ho sintetizzati e racchiusi in due degli emblemi più “idolatrati” dal potere economico–politico: il denaro e l’ ”oro nero” ovverosia il petrolio. Vedremo quindi il faccione del nostro mondo mutare di espressione da triste a sereno e viceversa in un moto continuo. Il potere raffigurato da un maiale con tanto di tuba e sigaro, sarà il centro di una enorme bilancia che avrà nei piatti contrapposti i due idoli sopracitati. Il potere economico ambito dalle nazioni o meglio dai loro capi, scatena guerre, riduce in miseria i ceti deboli, crea sfruttamento e talvolta da quella parvenza di felicità talmente effimera da trasformarsi in breve di nuovo in tristezza e preoccupazione. Il maiale simbolo del potere viene raffigurato anche dietro gli schemi impazziti di numeri e grafici della borsa e anche qui il simbolismo del “sali-scendi” legato all’umore e quindi al riso o alla tristezza è evidente; è lui il maiale, l’eterno vincitore che con tanto di sigaro e riso beffardo rimane l’oscuro ed unico vincitore di questo gioco. A noi, umanità minore, non resta che adeguarsi a questi cambiamenti umorali e le nostre maschere facciali hanno lo stesso altalenante andamento di questo mondo che, subendo le follie economiche dei potenti, ci somiglia molto.

  Vedi il video e ascolta la canzone di R.Bartali e G.Madonna cantata da Valentina Lottini
Vedi il bozzetto
bozzetto carro 2011 
Clicca per ingrandire
foto carro 2011 
  Vedi alcuni particolari della costruzione
Modellino in legno e ferro del carro 2011
Ecco il modellino in legno e ferro del carro, che viene realizzato in estate, ancora prima delle forme di cartapesta
Modellino in legno e ferro del carro 2011
Vedi il video di Piero Ambrosini